v2.3
Search
⌃K
✉

Inviare un messaggio

Cosa sono i messaggi?

L’invio di messaggi è la prima tipologia di comunicazione messa a disposizione dalle API di IO.
I messaggi sono comunicazioni personali dirette a un cittadino specifico, identificato tramite il suo Codice Fiscale. Questo significa che non è possibile inviare messaggi a più cittadini con una sola chiamata.

Che tipologie di messaggi esistono?

Ci sono due tipologie di messaggi:
  • Standard, ovvero i messaggi che possono inviare tutti gli enti che hanno sottoscritto un contratto a regime tradizionale;
  • Premium, ovvero i messaggi che possono inviare tutti gli enti che hanno sottoscritto un contratto a regime Premium.
Al momento dell'invio, gli enti che hanno aderito al programma Premium possono indicare, per ciascun messaggio da inviare, se questo sia Premium - e dunque scalato dal carnet, secondo le condizioni sottoscritte - oppure standard.

Come funziona l'invio dei messaggi?

Step 1 - Crea un servizio
Per inviare un messaggio, devi prima Pubblicare un servizio.
Step 2 - Testa il contenuto del messaggio
Prima di andare in produzione puoi testare il contenuto dei messaggi, che verranno inviati all'indirizzo email del delegato. Leggi la pagina Messaggi di test.
Step 3 - Verifica di poter contattare il destinatario
Ogni volta che invii un messaggio, devi assicurarti che il destinatario esista e che abbia dato il consenso a ricevere comunicazioni per quello specifico servizio.
Per maggiori informazioni scopri le API Get a User Profile using POST e Get Subscriptions Feed.
Step 4 - Invia il messaggio
Puoi anche aggiungere allegati al messaggio, sfruttando una delle funzionalità del programma Premium. Per maggiori informazioni leggi Aggiungere allegati (Premium).
Step 5 - Controlla l'esito
Interroga l’API Get Message, utilizzando il Codice Fiscale del destinatario e l’identificativo del messaggio ottenuto nello step precedente.

Gestione degli errori

Tutte le API di IO possono restituire delle risposte di errore, definite nelle specifiche di ciascuna API. È necessario implementare lato client dei meccanismi per la corretta gestione di questo tipo di risposte.
Esempio: tutte le API possono restituire lo status code 429, che rappresenta un segnale che indica il superamento del rate consentito. In questo caso, è necessario implementare un meccanismo di retry e diminuire il rate delle richieste inserendo delle pause.